Il Gigante delle Alpi Walter Bonatti

Un'impresa entrata nella leggenda

La “Gran Becca” e Walter Bonatti

Febbraio 1965, per il Centenario della Conquista del Cervino Bonatti realizza quella che a tutt’oggi viene considerata una tra le più grandi imprese dell’Alpinismo: la salita in vetta al Cervino in solitaria, in inverno, un’impresa che proietta Bonatti nella leggenda.

Dal 18 al 22 febbraio 1965 Bonatti attaccò in solitaria la via nord. Prima invernale assoluta. I compagni di un precedente tentativo avevano dato forfait; si fece accompagnare fino alla base della parete da due amici sciatori per dissimulare il suo tentativo con i media. Quattro giorni, quattro notti, appeso al granito e al gelo.

Per Bonatti la «nord» del Cervino fu l’addio all’alpinismo e alle sfide in verticale. Poi, a 35 anni, il grandissimo alpinista si sarebbe dedicato alle esplorazioni in orizzontale.